Magazzino completamente automatico per prodotti surgelati nella sede di Schafisheim

La situazione di partenza: l'avvio del progetto

COOP si pone come obiettivo quello di essere il miglior fornitore di prodotti alimentari in Svizzera e quello maggiormente orientato al cliente. Questa aspirazione implica il soddisfacimento di una serie di requisiti nel settore dell'Intralogistica. Per questo motivo, nel 2012 COOP ha dato l'avvio ad un progetto di Intralogistica del valore di 600 milioni di franchi svizzeri sulla base delle seguenti premesse:

  • Concentrare in una sola sede tre centri di distribuzione regionale, tre centri di distribuzione per surgelati e tre grossi punti per la produzione/distribuzione di prodotti da forno
  • Realizzare un elevato grado di automazione e la più moderna robotica
  • Supportare nel migliore dei modi gli obiettivi di COOP legati alla riduzione delle emissioni di CO2
  • Trovare un partner forte nel settore dell'Intralogistica, che dispone delle tecnologie necessarie e capisce il pensiero e gli obiettivi di COOP

Questo progetto ambizioso oltrepassa ampiamente i limiti di un semplice magazzino. Per questo motivo COOP si è messa alla ricerca di un fornitore di Intralogistica in grado, in qualità di subappaltante, di realizzare l'intero e complesso sistema composto da diversi reparti con differenti temperature. Il risultato è stata la realizzazione di un sistema di Intralogistica integrato e distribuito in diversi edifici su una superficie di oltre 240.000 m2. Componenti essenziali sono Il centro logistico prodotti freschi e il magazzino completamente automatico per prodotti surgelati, con cui COOP introduce un nuovo standard.

Dettagli & fatti sulla soluzione Intralogistica

Il cliente   

  • COOP Società Cooperativa, centro di distribuzione a Schafisheim, Svizzera
  • Società cooperativa Svizzera: commercio al dettaglio di prodotti alimentari, commercio all'ingrosso, commercio al dettaglio specializzato e produzione di alimentari
  • Fatturato: oltre 29 miliardi di franchi svizzeri (2017)
  • Più di 86.000 collaboratori (2017)
  • Oltre 2.400 punti vendita

    
      

Il progetto

     

 

     

   

       

"La concentrazione dei quantitativi di merce in un'unica sede consente di investire nell'automazione e nella robotica."

Intervista con Daniel Hintermann, direttore della logistica di COOP

  • Sistema di Intralogistica integrato e automatizzato
    Automazione del magazzino per il settore freschi e surgelati, l'assortimento di prodotti secchi, la produzione di prodotti da forno e la centrale per le confezioni vuote (gestione degli imballaggi riutilizzabili di tutte le filiali Svizzere)
  • Concentrazione in una sola sede di tre centri di distribuzione regionale, tre centri di distribuzione di prodotti surgelati e tre grossi punti per la produzione/distribuzione di prodotti da forno
  • 2/3 turni di lavoro a seconda del reparto
  • Investimento di circa 600 milioni di franchi svizzeri
  • Riduzione dell’emissione di oltre 10.000 tonnellate di CO2 all'anno
  • Risparmio annuale di 50 milioni di franchi svizzeri
  • Realizzazione del progetto in diverse tappe, dal 2012 al 2016. A partire da Giugno 2016, piena operatività dell'intera sede
  • Manutenzione e assistenza su misura
  • 130 milioni di unità all'anno in spedizione

La soluzione Intralogistica

Il sistema di Intralogistica realizzato da TGW collega diverse zone di entrata merci, magazzini per pallet, zone di prelievo e aree di uscita merci con un sistema di convogliamento per roll-container. I due complessi di edifici principali sono collegati attraverso un ponte di 160 metri e comprendono soluzioni per:

  • Sistema di magazzinaggio per prodotti secchi con 4.536 posti su pallet (ampliabile fino a 5.670 posizioni di magazzinaggio) e una capacità di entrata in magazzino/uscita dal magazzino di 160 pallet all'ora. Sette moduli di prelievo ("pick by voice") con prelievo per più clienti
  • Panetteria e pasticceria: produzione di 50.000 tonnellate l'anno
  • Cross docking per consegne dalle centrali di distribuzione regionali (prodotti food/non food a bassa rotazione)

L'impianto in funzione: costi di esercizio e manutenzione

L'ottimizzazione dei costi inizia dalla pianificazione

Già in fase di progettazione si è decisivo di sviluppare un programma su misura per la manutenzione e l'assistenza. In questo modo è possibile ridurre considerevolmente i costi di esercizio e quelli totali di proprietà.

  

  

"Abbiamo voluto prendere in considerazione un'azienda che agisce sul mercato similmente a COOP, vale a dire in modo sostenibile e con un basso impatto ambientale."

Domenico Repetto, Director of Logistics Northwest Logistics Region at COOP

Costi totali di proprietà

TGW tiene in considerazione in maniera coerente i costi di esercizio necessari per ciascun sistema, ciascun componente e ciascun prodotto. Solo in questo modo è possibile realizzare, come nel caso di COOP, progetti ambiziosi in termini di riduzione dei costi e delle emissioni di CO2. Al centro, nel corso dell'intero ciclo vitale, si trovano i costi totali di proprietà (TCO). Una pianificazione ottimizzata sui TCO inizia con l’analisi dei dettagli, quali ad es. i moduli di recupero dell'energia dei trasloelevatori, improntati al basso consumo. Essa prosegue, specialmente nel settore della refrigerazione e della surgelazione, con una densità di magazzinaggio più elevata possibile. 

COOP approfitta della densità di stoccaggio e della costruzione compatta di molti componenti, quali ad es. il sistema shuttle Stingray. Nel settore dei costi energetici, il magazzino per prodotti surgelati assume una posizione di rilievo: attraverso l'impiego dell'automatizzazione e della robotica, COOP riduce il volume complessivo da refrigerare. A questo si aggiunge una taratura coerente delle temperature - il freddo necessario - e la riduzione del contenuto di ossigeno a 14%, ottenendo un magazzino per prodotti surgelati ottimizzato dal punto di visto dei costi di esercizio.

Contatto

Michael Schedlbauer

    
Industry manager per il settore alimentare
Contatto E-mail
+43(0)50 486 1580