25. maggio 2022

Retrofit di successo per il rivenditore di prodotti musicali Thomann

  • TGW ha accompagnato la forte crescita dell'azienda in veste di partner di lunga data per l'intralogistica 
  • Tempi ciclo degli ordini ridotti a 20 minuti
  • Ampliamento con impianto in funzione come esigenza speciale

(Marchtrenk, 25 maggio 2022) La Mecca di molti musicisti si chiama Treppendorf. Ogni anno in migliaia visitano questo paesino di soli 201 abitanti in Alta Franconia e la meta di tutti è la casa della musica Thomann. Circa 90.000 articoli sono presenti in modo permanente a magazzino nel centro di logistica. Chi acquista uno strumento in negozio, lo riceve in consegna entro mezz'ora, ma la parte del leone a livello di fatturato è fatta dallo shop online.

(Marchtrenk, xy maggio 2022) La Mecca di molti musicisti si chiama Treppendorf. Ogni anno in migliaia visitano questo paesino di soli 201 abitanti in Alta Franconia e la meta di tutti è la casa della musica Thomann. Circa 90.000 articoli sono presenti in modo permanente a magazzino nel centro di logistica. Chi acquista uno strumento in negozio, lo riceve in consegna entro mezz'ora, ma la parte del leone a livello di fatturato è fatta dallo shop online. 

TGW come partner di intralogistica

TGW Logistics Group è da anni il partner di Thomann per l'intralogistica. La collaborazione iniziò nel 2008, quando TGW assunse la funzione di appaltatore generale per l'automatizzazione del centro di spedizione Versand-Center-Süd (VCS) a Treppendorf. "Se allo stesso tempo gli ordini e il numero di articoli aumentano fortemente oppure se cambiano le esigenze del mercato, le aziende devono essere già pronte e quindi pensare in anticipo ad ampliamenti che siano a loro disposizione nel momento giusto", dice Markus Kammerhofer, Director Sales Retro in TGW. "Il fatturato della ditta Thomann è salito negli anni scorsi a valori percentuali a due cifre e pertanto l'impianto realizzato nel 2008 non avrebbe mai potuto sopportare i volumi attuali", aggiunge Norbert Groth, responsabile tecnico della Logistica presso Thomann. Pertanto, oltre al centro di spedizione Versand-Center-Süd già esistente, dal 2017 è in funzione anche il nuovo centro di spedizione Versand-Center-Nord (VCN).  

Nel 2009 Thomann poteva contare su un impianto, che era in grado di elaborare 20.000 pacchi al giorno. Fu realizzato un magazzino automatico per piccoli pezzi (AKL) a quattro corridoi con 70.000 posizioni di stoccaggio dei contenitori e per il prelievo di beni di largo consumo, dove TGW ha installato otto trasloelevatori di tipo "Mustang". Inoltre nel 2010 la ditta Thomann ha predisposto due integrazioni: un magazzino a pallet automatico con cinque corridoi e 18.000 posizioni di stoccaggio. Il cuore dell'impianto era uno smistatore Natrix, mentre i collaboratori confezionavano la merce in 32 stazioni di impacchettamento.

Un ampliamento di successo

Hans Thomann era orgoglioso delle prestazioni dell'impianto che aveva richiesto un investimento di dodici milioni di Euro, perché il rendimento era migliorato dal 40 al 50 percento rispetto alla precedente configurazione. Il tempo ciclo di un ordine era stato abbassato a 28 minuti. L'ampliamento dell'impianto effettuato da TGW aveva avuto successo. Il processo di prelievo era stato ottimizzato per i vari gruppi di prodotti con dimensioni diverse, dai cavi per strumenti ai pianoforti elettrici. L'impianto era gestito da un software TGW. I circa quattro milioni di clienti avevano avuto la possibilità di scegliere tra 65.000 articoli secondo le proprie necessità. Ma i numeri dei clienti e degli articoli continuavano a crescere. Hans Thomann decise pertanto di costruire il nuovo centro di spedizione Versand-Center-Nord (VCN) rivolgendosi di nuovo a TGW come partner of choice.

Nel 2017/18 fu messo in funzione anche il nuovo centro di distribuzione. L'ordine per il magazzino verticale prevedeva 21.000 posizioni di stoccaggio per pallet e un sistema shuttle con sei corridoi e 110.000 posizioni di stoccaggio per articoli di piccole dimensioni. Thomann ha inoltre investito in un sistema di allineamento e chiusura scatole automatizzato nonché in una modalità di prelievo efficiente merce-persona. Inoltre TGW si è occupata della modernizzazione del sistema WMS. Attualmente Thomann si avvale del TGW Warehouse Software per la gestione dei sistemi Warehouse Management System (WMS), Warehouse Control System (WCS) e Material Flow Controller (MFC).

 

Tempi ciclo degli ordini ridotti a 20 minuti

Poiché le attività progettuali e costruttive con TGW si sono svolte molto positivamente, Thomann nel 2020 ha dato luce verde per ulteriori nuovi pacchetti di progetto. Il magazzino verticale necessitava di ampliamento per migliorare gli approvvigionamenti. Inoltre a inizio 2022 è stato messo in funzione nel centro di spedizione VCS un nuovo percorso di uscita merci con etichettatura automatica per fino a 2.000 pacchetti all'ora. Poiché la pandemia da Coronavirus ha fortemente accelerato le attività e-commerce, Thomann sta valutando ulteriori opzioni integrative.

Grazie all'ampliamento già effettuato, Thomann ha abbassato il tempo ciclo da 28 a circa 20 minuti, con conseguente incremento degli articoli gestiti da 65.000 a 90.000. Invece dei precedenti quattro milioni di clienti, oggigiorno le consegne sono effettuate da Treppendorf a oltre dodici milioni di persone in tutta Europa. 

Ampliamento con impianto in funzione

"La regola primaria è: il funzionamento dell'impianto non deve essere compromesso dai lavori di ampliamento e ammodernamento", sottolinea Norbert Groth. Gli esperti della divisione Retrofit di TGW ritengono che tra i principali fattori di successo per la realizzazione di un progetto vanno annoverati la pianificazione dettagliata, i test intensivi, un capitolato articolato, la definizione precisa dei processi e un piano tempistiche accurato. Una specie di cosiddetto "momento big bang" non sarebbe mai stato possibile a Treppendorf. Poiché le attività e-commerce non consentono chiusure aziendali di lunga durata e il magazzino ha una settimana lavorativa standard di sei giorni, le interruzioni forzate dovevano avvenire in un breve lasso di tempo tra la tarda serata di venerdì e le ore sei di lunedì mattina.

Explore TGW